Il progetto

Le cuoche di Casa Mia è un progetto editoriale che nasce per offrire una seconda chance alle mamme sole con bambini, accolte e seguite dalla Cooperativa La Strada con il progetto «Casa Mia», da cui prende il nome.

Abbiamo chiesto a dieci donne, che hanno scelto di cambiar vita per raggiungere i loro sogni, di trascorrere del tempo con altrettante donne che, invece, nella loro vita il cambiamento lo hanno subito … ma che ora con il progetto Casa Mia hanno una nuova possibilità.

In queste dieci giornate le donne si conoscono, si raccontano e cucinano insieme le proprie ricette del cuore, che parlano di tradizioni, famiglia e ricordi.

E’ nato un libro di storie e ricette, che stiamo promuovendo per raccogliere fondi per inserire le donne di Casa Mia in un percorso di orientamento, formazione e avviamento al lavoro tramite tirocinio con borse lavoro.

Chi c’è dietro al progetto?

Lisa Ghezzi comunicazione e foundraising La StradaLisa 

Dopo sette anni di consulenza al non profit ho trovato La Strada di cui, dal 2015 seguo la Comunicazione e il Fundraising. Amo il Nord Europa e i “pulla” finlandesi al profumo di burro, cannella e cardamomo. La mia stagione preferita è l’autunno: colline, vino rosso e risotto alla zucca. La ricetta di casa mia? Indecisa tra l’insalata russa che mia nonna Federica preparava a Natale e la torta di carote che mi ha insegnato mia mamma: innumerevoli le candeline che l’hanno punteggiata e che continuo ad infilzarci di anno in anno per il compleanno di mio figlio Olmo.

 

 

Paola

Lavoro a La Strada da 10 anni, e seguo il progetto Casa Mia dalle sue origini. Il mio piatto preferito sono gli gnocchi al pesto: mia nonna li faceva con me e mio fratello, mia mamma li fa ancora oggi con mia figlia Chiara…il pesto? Bè,mio marito è genovese!

 

 

Valeria

Uscita da 15 anni di azienda ho sentito l’esigenza di ritrovare la mia strada dedicando un anno a me stessa, a quello che amo, e a fare progetti che mi dessero gioia ed entusiasmo. Ho una passione sfrenata per le fotografie, i viaggi e la cucina; non smetto di sognare un posticino tutto mio e un mondo con regole diverse. La ricetta di casa mia? Il paté del mio papà, che mi ricorda il Natale, il periodo dell’anno che preferisco con le luci, gli addobbi e il profumo di arancia e cannella nell’aria.